Il 14 novembre si è svolta Destinazione Lavoro, l’iniziativa di CSR di Gi Group dedicata ai NEET e più in generale alle persone che hanno difficoltà ad accedere al mondo del lavoro.

Destinazione Lavoro è stato un grande successo.

Ecco i numeri dell’iniziativa:

  • Quasi 60 filiali aperte (per scoprire tutte le filiali aperte clicca qui)
  • 300 persone di Gi Group
  • 1600 persone che si sono iscritte per partecipare agli incontri che si sono tenuti in filiale
  • Oltre 1200 studenti/persone appartenenti ad istituiti scolastici e ad associazioni di volontariato (ITIS A. Meucci – Castelfidardo, ISIS M. Laeng – Osimo, IPSIA C. Molaschi – Cusano Milanino, ITCGT G.B Carducci-G. Galilei – Fermo, ITI Leonardo da Vinci – Firenze, ITI P. Hesemberger – Monza, ISIS Mapelli – Monza, IIS Cassata Gattapone – Gubbio, ITIS G. Benelli – Pesaro, Liceo Classico Gabriele D’Annunzio – Pescara, IPSIA A. Pacinotti – Pontedera, I.T.T. G.Giorgi – Istituto Tecnico Tecnologico di Brindisi, Istituto Professionale Alberghiero Turistico – Villa San Giovanni, Associazione Centro Down Onlus – Cagliari, Millecolori Onlus – Palermo, Casa Madonna Pellegrina – Pordenone, Associazione Genitori del Comune di Casarile)

Le persone di Gi Group hanno tenuto workshop e colloqui individuali sui seguenti argomenti:

  •  Il CV: come dare risalto efficacemente a ciò che siamo e sappiamo, pensando a ciò che vogliamo
  • La lettera di presentazione: l’importanza del marketing di sé stessi
  • I canali di ricerca: essere nel posto giusto al momento giusto, anche virtualmente
  • Il colloquio di lavoro: metterci la faccia, la testa e anche un po’ di cuore
  • Contratti: come orientarsi tra le norme del lavoro

A tutti i partecipanti è stata distribuita una guida pratica sul mondo del lavoro.

Destinazione Lavoro è stata realizzata con grande entusiasmo da parte dei professionisti di Gi Group: tutti hanno lavorato in squadra per permettere alle persone che sono entrate in filiale, e alle classi che hanno partecipato ai workshop che si sono tenuti negli istituti scolastici e nelle associazioni di volontariato, di usufruire di un’attività orientativa di alto livello.

Molti i commenti positivi da parte delle persone che si sono iscritte all’iniziativa e che hanno partecipato a Destinazione Lavoro.

Gi Group verserà il corrispettivo delle retribuzioni dei dipendenti che hanno aderito all’iniziativa di CSR del 14 novembre a supporto di organizzazioni che svolgono attività di reinserimento (rivolte a NEET e a giovani con difficoltà) nel mondo dell’istruzione e del lavoro:

1) Progetto Liceo del Lavoro – Associazione Cometa di Como

Da 10 anni Cometa è impegnata nell’accoglienza, nell’educazione e nel sostegno ai minori maggiormente in difficoltà nel loro percorso verso la vita adulta e il lavoro. Il progetto, rivolto a giovani tra i 16 e i 22 anni che rientrano tra i NEET o che presentano particolari situazioni di disagio, prevede un percorso di alternanza scuola–lavoro contro la dispersione scolastica (con attività di accompagnamento e orientamento al lavoro e l’avvio di tirocini in aziende del territorio).

2) Rimettere le Ali Onlus – Roma

L’Associazione si occupa di accoglienza, educazione, formazione e integrazione nella società di giovani in stato di disagio ed emarginazione e sostiene le attività educative del Borgo Ragazzi Don Bosco di Roma. L’obiettivo del progetto è quello di favorire l’inserimento lavorativo di minori e giovani adulti, italiani e stranieri, attraverso l’organizzazione di un percorso professionalizzante, della durata di 100 ore circa, finalizzato all’acquisizione di competenze relative ai profili professionali di cameriere, addetto mensa e pizzaiolo.

3) Fondazione di Comunità San Gennaro Onlus – Napoli

La Fondazione sostiene lo sviluppo sociale ed economico del Rione Sanità operando sul capitale umano, la cultura e l’innovazione. Nello specifico, il progetto ha come scopo il potenziamento delle attività formative a favore degli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado del Rione, per contrastare la dispersione scolastica e ridurre al massimo il rischio di marginalizzazione sociale e di criminalità minorile.

Al seguente link potete vedere alcune foto dell’iniziativa.

Un grazie di cuore a chi si è dedicato un momento per iniziare il viaggio verso il suo futuro. Destinazione? Lavoro!