L’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO VISTA E VALUTATA DALLE AZIENDE ITALIANE

SINTESI RISULTATI SURVEY SULL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

FRA I RISPONDENTI ¾ DELLE AZIENDE CONOSCE L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO, MA ESISTE ANCORA UN GAP INFORMATIVO SU ¼ DELLE AZIENDE.

Ecco le principali evidenze che sono emerse:

  • Le informazioni sull’alternanza vengono, per le aziende micro e piccole, prevalentemente dai media, mentre per le aziende medio-grandi da comunicazioni istituzionali.
  • Più della metà conosce direttamente l’alternanza scuola-lavoro poiché ha fatto esperienze di alternanza (57%). Fra chi conosce cosa sia l’alternanza, le aziende che hanno realizzato esperienze di alternanza in seguito alla «Buona Scuola» sono 8,4%.
  • I motivi che portano le aziende a fare alternanza sono: CSR (78,2%), Scouting di «talenti» e potenziali futuri lavoratori (48,5%) ed Employer branding/Skill Mismatch (35,1%).
  • Quasi la totalità di chi ha fatto esperienze di alternanza valuta l’esperienza positivamente (95,4%). Le esperienze vengono realizzate prevalentemente con Istituti Tecnici e Istituti Professionali (>60%). La fascia di età di giovani maggiormente coinvolta nelle esperienze di alternanza è quella delle classi 4°.
  • Le aziende fanno esperienze di alternanza prevalentemente accogliendo presso di sè studenti per un tempo definito, facendo svolgere esperienze di lavoro sulla base di un piano formativo (77,4%).
  • Le criticità riscontrate nel fare alternanza sono connesse alle risorse investite (persone, tempo, organizzazione…) e alla burocrazia.
  • Gli elementi individuati come utili per il successo dell’alternanza sono molteplici. Quelli indicati da almeno 1/3 delle aziende rispondenti sono: necessità di creare una relazione forte con gli istituti e costruire insieme un progetto di alternanza (44,9%), selezione dei giovani (40,8%), inserimento in numero contenuto per seguirli adeguatamente (38,2%), disporre di informazioni sulle scuole che possono fornire le competenze utili all’azienda (37%), prevedere una durata minima e continuativa in azienda (36,5%), affidare ai giovani progetti con finalità specifiche che possono essere completati nel corso dell’alternanza e valutati (34,6%) .
  • Metà delle aziende rispondenti (55,5%) ritengono che sarebbe utile organizzare eventi sul territorio per confrontarsi con istituti e identificare percorsi formativi che creino le professionalità del futuro.
  • Per l’anno 2016/2017 quasi la metà delle aziende rispondenti dicono di voler realizzare esperienze di alternanza (48,9%).
  • Le aziende dicono che occorre un sostegno per avvicinare fra loro i mondi della scuola e del lavoro.
LEGGI IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO> SCOPRI I RISULTATI DELLA SURVEY>

 

Studenti

Aziende

Scuole